RALDON

La frazione di Raldon fa parte del comune di San Giovanni Lupatoto, in provincia di Verona e dista 4,07 chilometri dal comune a cui appartiene.

Nel XVIII secolo vennero effettuati diversi ritrovamenti risalenti all età del ferro all'Eta' del ferro. In oltre a Raldon presso nei pressi di Ca' dei Frè furono ritrovati i resti di varie palafitte. Di questi ritrovamenti non esiste più traccia in quanto andarono perduti nel corso del periodo napoleonico. Sul territorio Lupatotino in località Pontoncello sono state rinvenute delle necropoli risalenti ai Celti. A Raldon, nelle terre di proprieta' del Marchese Jacopo Muselli, furono rinvenute una necropoli ed una casa romana risalente al I secolo d.C.

Alla fine del 1866 il Veneto viene annesso al neonato Regno d'Italia. A San Giovanni Lupatoto viene nominato il primo Sindaco: il marchese Alfonso Zenetti. Tra le varie figure che si succedono alla guida dell'amministrazione comunale ricordiamo Vittorio Pasti, il quale rimanendo sindaco per quasi 19 anni detiene il record di longevità nell'incarico. Nel 1927, in pieno periodo fascista lo storico Comune di San Giovanni Lupatoto viene soppresso ed accorpato a Verona. Nel 1932 il Comune viene ripristinato ma la frazione di Palazzina Sant'Andrea rimane a Verona.

Fin dall'Ottocento si iniziarono a vedere i primi sprazzi di imprenditoria un esempio e'la caserma austriaca per la cavalleria voluta dal generale Josef Radetzky che fu utilizzata in seguito all'annessione al Regno d'Italia come stabilimento industriale dove si fabbricavano lastre di vetro e bottiglie con impiegati 800 operai. Sul territorio sono presenti diverse aziende, fra cui lo stabilimento principale della società Gruppo Vicenzi, del Pastificio Rana di Giovanni Rana e della Melegatti, fondate a San Giovanni Lupatoto. Anche il settore immobiliare ha causato un forte aumento demografico e portato la densita' abitativa tra le più elevate della provincia di Verona
HOME PAGE
Tweet
chiesa stemma mappa