Home Beni Confiscati Erbè Libera Mafia Progetto 1CL

LIBERA

Per sapere di più di Libera TerraPer saperne di più su Abele

Nel 1995 nasce l’associazione Libera con l’intento di sollecitare la società nella lotta alle mafie. Il presidente di questa associazione è Don Luigi Ciotti che è a capo anche del gruppo Abele di Torino. Nell’anno 1995, mentre la legge La Torre non è ancora in vigore, Don Luigi Ciotti con la sua associazione promuove presso la società civile una lettera aperta, indirizzata ai presidenti della Camera e Senato in favore della legge sul riutilizzo sociale dei beni confiscati. Libera raccoglie più di 1 milione di firme che servono ad accelerare l’ITER (il percorso) legislativo alla promulgazione della legge 109.

COME FUNZIONA.

I beni che vengono sequestrati e confiscati alle mafie vengono assegnati dal Ministero dell’interno:

-Ai Comuni che possono gestirli direttamente;

-Alle associazioni di volontariato, alle cooperative sociali;

-A comunità terapeutiche di recupero e cura di tossicodipendenti,

-Con un contratto particolare che si chiama «comodato gratuito».


libera don luigi ciotti