Le storie del filò di Verona

La Lessinia

La Lessinia, vasto e ondulato altopiano delle Prealpi Venete, abbraccia la città di Verona da nord con le sue tre valli: Valpolicella, Valpantena e Val d'Illasi.
La Lessinia si presenta con larghi pascoli di migliaia di vacche durante l'estate, punteggiata dalle malghe di pietra, ognuna col proprio nome, adibite alla produzione del formaggio; caratteristiche sono le profonde valli (vai), le rotonde depressioni chiamate doline e le formazioni rocciose chiamate Sfingi.

Testimonianze e fossili ma anche leggende e fiabe sulla storia della Lessinia, con i suoi siti preistorici abitati fin dal Paleolitico Inferiore, con la storia dei cimbri, popolo migrante proveniente dalla Baviera, sono stati raccolte e tramandate nel tempo da Attilio Benetti, paleontologo e narratore, attraverso il museo di Camposilvano e i numerosi libri.
Alessandro Anderloni, narratore e regista, ne ha raccolto in parte l'eredità culturale, portando in scena le storie e le leggende tramandate attraverso i filò nelle stalle, e facendo rivivere il filò ai giorni nostri, con strumenti attuali, come il teatro ed il cinema oltre al canto, ma con uno spirito antico.


lessinia luna

La Lessinia al tramonto, foto di Alba Rigo

Lessinia